Noto che sulla viabilità a Reggio ci sarebbe molto da ridire, chi di voi in questi giorni si è trovato per sua sfortuna, a viaggiare sull’onda verde, avrà notato il traffico intenso per il rifacimento delle segnaletiche stradali.

Volevo fare una riflessione, in quanto viaggiando in moto ho la percezione reale del dissesto del manto stradale.

Chi con la moto fa le rotonde spesso si trova a barcollare per le fosse che si trovano improvvisamente davanti (vedi rotonda di San Pellegrino).

In via Franchetti all’altezza dell’istitito ciechi ” Garibaldi” puoi davvero vedere i rischi che in bicicletta e a passeggio si può incorrere.

Ma queste sono solo una piccolissima parte dei problemi delle pavimentazioni che vanno dalle strade ai marciapiedi e il nostro comune che fa ? Fa ritingere le segnaletiche, sopra ai buchi, e alle voragini.

E’ come se mi truccassi per nascondere la doccia non fatta… la puzza esce comunque.

Vorrei chiedere al comune se hanno mai girato con una sedia a rotelle sui marciapiedi di Reggio centro, che spessissimo sono impraticabili obbligando il malcapitato di camminare con la sua carozzina per strada.

Hanno pensato alle segnaletiche per le bici, ma nessuna corsia preferenziale a chi appunto ha problemi di deambulazione.

Per non parlare dei monopattini che sono lasciati in modo vergognoso sui marciapiedi chiudendo il passaggio o davanti alle cancellate o porte di casa.

Quindi mi sorge un dubbio, ma era necessario sperperare tanti soldi per la segnaletica e nessuno per sistemare il manto stradale ?

Vorremmo che anche i cittadini, ci segnalassero questi disservizi da poter avere qualcosa di concreto quando chiederemo, se ci verrà data l’opportunità, al comune, perchè sperperare i soldi dei contribuenti per fare delle cose che a breve dovrebbero essere rifatte, o se la loro intenzione è quella di lasciare che i cittadini rischino giornalmente la pelle?

Clara Gnani

Share This